jump to navigation

Prime visioni… luglio 13, 2007

Posted by Kjow in Appunti, Blender, Guida, Tutorial.
trackback

Blender_3DView_01

Bene, vediamo di “muovere” qualche cosa in 3D…

se premete con la rotellina del mouse (ufficialmente detta “3° Pulsante” o “Pulsante centrale” -> “Middle Mouse Button” da cui l’acronimo MMB) sullo sfondo della visuale appena aperta e trascinate il mouse a spasso per lo schermo vedrete, con sommo stupore (p (122)), ruotare la schermata tridimensionale e quello che sembrava un quadrato… si scoprirà essere un cubo (ma va?!)!

Ok, se dopo esservi divertiti per quei 10 secondi, non riusciste più a “resettare” la schermata in modo che torni come appena aperta, abbiamo due modi per farlo (occhio, che sono metodi “distruttivi”!):

 

  1. Ctrl+x
    • Subito dopo la pressione della combinazione dei tasti apparirà una mini finestra con la domanda “Erase All?” (“Cancello Tutto?) e da li premete “OK”.
    • Avrete perso tutto il lavoro fatto fino a questo punto, dall’ultimo salvataggio, ma almeno per ora riavremo la schermata iniziale D (003)
  2. File -> New (il metodo più classico ) (001))
    • Come con Ctrl+x (In realtà quello shortcut è semplicemente il modo per richiamare questa “seconda procedura”) appariràla mini finestra con la domanda “Erase All?” (“Cancello Tutto?) e da li premete “OK”.
    • Ovviamente anche così avrete perso tutto il lavoro fatto dall’ultimo salvataggio.

Se invece vogliamo ruotare/scalare/spostare il cubo li al centro, dovremo usare il mouse.

  • Vediamo prima la rotazione: cliccate su un punto qualsiasi della visuale 3D (quella quadrettata/grigio scuro) e tracciate un cerchio “virtuale” trascinando il cursore del mouse. Si, so che sembra complicato… ma è piuttosto semplice una volta fatto la prima volta. Immaginate di dover disegnare un cerchio intorno al’oggetto (il cubo in questo caso), ma prima di farlo dovete premere il pulsante sinistro del mouse e rilasciarlo solo dopo che vedrete il cubo ruotare. Ora provate, che se continuassi a spiegare incasinerei ancora di più le cose D (003)
    Comunque , ecco un paio di note “esplicative”:

    • Nota 1: La selezione BLU dell’immagine qui sotto sta ad indicare quella linea tratteggiata, che parte dall’interno dell’oggetto, in modalità rotazione. Fa semplicemente vedere l’angolo di rotazione.
    • Nota 2: La selezione ROSSA dell’immagine qui sotto sta ad indicare l’angolo di rotazione vero e proprio. Quindi è un modo più preciso per poter ruotare l’oggetto rispetto a quello “visuale”. Ovviamente i due non si eliminano, ma vanno di pari passo. Occhio che ad ogni “giro” che gli fate fare, i gradi di visualizzazione aumenteranno di conseguenza (intendo dire che non torna a 0° superando il 359°, ma sarà 360°, 361°, ecc… per ogni giro! Ai fini pratici credo non cambi poi nulla… ma tenetene conto in caso ritroviate un numero “sballato” p (122))

    Blender_rotazione

  • Ora vediamo come scalare: questo è più semplice da spiegare; come prima bisogna cliccare (con il pulsante sinistro del mouse) e trascinare, ma invece che fare un cerchio si deve spostare il cursore prima da un lato dello schermo e subito dopo tornare indietro fino alla parte opposta dello schermo stesso. Insomma si deve fare una riga che va da parte a parte dello schermo ed il suo contrario, ma attenzione che il pulsante del mouse deve essere sempre tenuto “giù” fino a che non si vede il cubo cambiare dimensione. In realtà bastano pochi pixel/centimetri, ma per prenderci la mano eccedete pure, non cambia nulla ) (001).
    Anche qui, un paio di note:

    • Nota 1: La selezione BLU, dell’immagine qui sotto, è identica a quella della rotazione in tutto e per tutto.
    • Nota 2: La selezione ROSSA, dell’immagine qui sotto, invece che mostrare i gradi di rotazione, mostrerà il fattore di scala dell’oggetto nella tre dimensioni (X, Y, Z). Occhio quindi che non tratta le dimensioni direttamente, ma solo la “proporzione”! Ad esempio, se avrete un fattore 1, l’oggetto sarà delle stesse dimensioni, 2 sarà il doppio e così via.
      Ah! Il tutto con una precisione di 10-4 (0.0001)! Come potrete notare spostando il cursore a destra o in basso i valori saranno positivi, mentre a sinistra o in alto negativi.

Blender_sacalare

  • Infine vediamo come spostare: è la cosa più semplice delle tre, semplicemente basta cliccare (sempre con il sinistro) e trascinare in un solo verso (quindi metà “percorso” di come si scala). Qui, nella posizione dove ho segnato in ROSSO gli altri due, comparirà la posizione relativa (quindi di quanto è stato spostato l’oggetto).

Ok… per oggi basta, il dovere chiama ) (001)
Ciao!

Annunci

Commenti»

1. Federiko Aka The Killer - luglio 13, 2007

T’ho trovato 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: